<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d19218686\x26blogName\x3dErasmus+Italia\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dSILVER\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttps://erasmuseuropa.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://erasmuseuropa.blogspot.com/\x26vt\x3d6739199401331994059', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Corsi estivi di italiano - Università degli Studi di Palermo

30 aprile 2007

L’Università di Palermo organizza un soggiorno studio di 15 giorni per imparare o migliorare la conoscenza dell’italiano e scoprire le bellezze della Sicilia. Il corso si terrà a Caltavuturo, suggestivo centro situato nel cuore montano delle Madonie ma a pochi chilometri dal mare. Sede del corso sarà il Convento di San Francesco da poco restaurato e oggi sede museale.

Lezioni:
le lezioni si terranno di mattina dal lunedì al venerdì per un totale di 45 ore.
Attività ricreative e culturali:
nel pomeriggio, mare a Cefalù (un bus-navetta gratuito sarà a disposizione dei partecipanti), uso gratuito degli impianti sportivi, escursioni ambientali a Caltavuturo;
di sera, caffè letterario con incontri, letture di testi e musica e degustazione di prodotti tipici
nel fine settimana, escursioni nel parco montano delle Madonie, in località costiere e a Palermo.

Il costo del corso è di 150 euro (attività ricreative incluse) e sarà possibile alloggiare in strutture convenzionate a prezzi modici. È previsto il rilascio di un attestato di partecipazione.

Tutti gli interessati possono inviare una segnalazione al nostro indirizzo di posta elettronica e saranno al più presto informati delle modalità di iscrizione: scuolaitalianostranieri@unipa.it

Etichette: ,

posted by urbanohumano, 09:58 | link | 1 comments |


Il sogno degli studenti Erasmus

27 aprile 2007

Riportiamo una lettera apparsa sulla rubrica italians, curata da Beppe Severgnini.
Caro Beppe,
ti scrivo per parlarti del sogno europeista di noi ex studenti Erasmus. Io faccio parte della seconda generazione di studenti che sono andati a scoprire l'Europa negli anni novanta, avendo alle spalle l'esempio dei pionieri partiti negli anni precedenti. L'Erasmus è una filosofia di vita, una religione, un amore. Chi lo ha fatto porta addosso un tatuaggio indelebile ed invisibile che puó essere piú o meno grande, come le stelline dipinte sul collo o i tribali che coprono l'intero corpo. Credo a ragione di essere tra coloro cui l'Erasmus ha cambiato irrimediabilmente la vita, avendo dopo quella esperienza, vissuto in altri due paesi europei, imparato tre lingue straniere, avuto una lunga relazione con una ragazza di un altro paese. Ora mi trovo sempre qui all'estero e solo perché un giorno, dopo non aver passato un esame all'universitá mi imbattei in un annuncio. Partii, spesi i sei mesi piú belli della mia vita in una vecchia caserma della Stasi e divenni una persona nuova. Hai visto il film "L'appartamento spagnolo"? Beh, dovresti farlo. Negli ultimi anni ho conosciuto molti studenti nei luoghi dove ho vissuto fare questa esperienza. Le terze e quarte generazioni di Erasmus vivono in un mondo globalizzato e non apprezzano al massimo l'esperienza, come la feci io. Ma di una cosa sono certo. Noi centinaia di migliaia di Erasmus "siamo la storia", citando una canzone di De Gregori. Abbiamo mutato inesorabilmente il modo di pensare e di agire di generazioni di europei. Abbiamo reso inesorabile il processo di integrazione europea e siamo veri portatori del sogno europeista, in cui ognuno di noi si puó muovere liberamente da un paese all'altro come se fosse a casa sua. Quando alle volte penso agli 11 anni trascorsi ho il magone. Ma se potessi scegliere di rifarlo ancora, lo rifarei 1000 volte. Credo che trasmettere questa cultura aiuterebbe molte persone ad aprire ulteriormente la mente a riguardo. Un saluto dall'Austria.

Nicola Filippi, nicola.filippi@web

Etichette: , ,

posted by urbanohumano, 18:51 | link | 1 comments |


Usa, la rivincita dell'italiano è boom di corsi all'università

23 aprile 2007

NEW YORK - "Quando il professore fece l'appello, il primo giorno, tutti si voltarono a guardarmi: il mio cognome era l'unico che non finisse con una vocale". Università della Pennsylvania, anno 1956, Daniel Berger, ebreo newyorkese, è l'unico studente del corso di italiano a non essere figlio di emigranti.

Gli americani fanno studiare ai loro figli il francese, la lingua dei viaggi, della gastronomia raffinata e della cultura, l'italiano è identificato con il dialetto che parlano i muratori, i giardinieri e i camerieri dei ristoranti. Mezzo secolo dopo la nostra lingua si è presa la rivincita, in crescita costante da dieci anni, ora è la quarta più studiata nelle università americane e oltre 60mila ragazzi nel 2006 hanno scelto di seguire un corso di lingua e cultura italiana.

"E' un momento magico, ci sono cattedre ovunque negli Stati Uniti perfino in Alaska e alle Hawaii, ne sono appena state aperte due a Puerto Rico". Massimo Ciavolella, che guida il dipartimento di italiano all'Università della California a Los Angeles, ha studiato l'evoluzione del fenomeno: "Vedo tre ragioni per questo boom: è sparita l'idea dell'italiano come emigrante, oggi la nostra lingua si è liberata da quell'immaginario ed esprime un'idea di cultura e di stile. Il successo dei prodotti italiani è servito da traino, penso alla moda e al cibo. L'Italia ha cambiato il modo di vestire e di mangiare degli americani e questo li ha conquistati. Infine è rinata la moda del Grand Tour: Più di 80 università americane hanno una sede a Firenze. Per un giovane studente oggi il viaggio in Italia rappresenta una tappa fondamentale di formazione".

La summer school di Columbia University a Venezia, in cui si studiano lingua, architettura e storia dell'arte, non ha più posti disponibili, come ci racconta Francesco Benelli, che nell'ateneo di Manhattan tiene il corso di architettura rinascimentale: "È nata da tre anni ma ha un successo clamoroso, i ragazzi vogliono scoprire l'Italia e questo è estremamente positivo, ma contemporaneamente va segnalata una crisi degli studi specialistici: a New York c'era una tradizione incredibile di studi sul barocco e il rinascimento, ora sono in forte declino".

Il suo collega Nelson Moe, che al Barnard College supervisiona i programmi di chi per un periodo viene in Italia, conferma: "Prima l'italianistica era lo studio approfondito della Divina Commedia, naturale che fosse per pochi, oggi c'è un approccio interdisciplinare che ha conquistato molti studenti: arte, letteratura, cinema, musica e anche la cultura del cibo procedono insieme. L'italiano è vissuto come una lingua polisensoriale capace di aprire le porte al "bello"". Moe non si spaventa, è convinto che il successo figlio anche del boom dei ristoranti, degli stilisti, dei libri di cucina e dei viaggi sia un utile primo passo: "La sfida è conquistare questi studenti per poi portarli a corsi più avanzati".

Negli anni '60, secondo le statistiche della Modern Language Association, 11mila ragazzi studiavano italiano, nel 1970 erano saliti a 34mila, nel 1998 si supera la soglia dei 40mila iscritti, nel 2004 dei 50mila e lo scorso anno dei 60mila. Tra il '98 e il 2002, c'è un balzo del 30%, straordinario se comparato alle altre lingue europee, che negli ultimi cinque anni si è consolidato. Ancora nel '70 il francese la fa da padrone, con 360mila iscritti, poi comincia un declino che oggi ne fa ancora la seconda lingua studiata dietro lo spagnolo (746.000 iscritti) ma a quota 200mila. Al terzo posto c'è il tedesco, che a partire dagli anni '70 venne identificato come la lingua europea degli affari, ma che oggi ha perso questa caratteristica di idioma indispensabile per il business, lasciando il posto al cinese, che cresce insieme all'arabo.

"Storicamente - spiega Ciavolella, citando la ricerca pensata con Dino De Poli e la Fondazione Cassamarca di Treviso - le cattedre di italiano erano stati aperte soltanto in quelle aree degli Stati Uniti e del Canada dove c'erano i figli degli emigranti, come necessità per lo studio degli italo-americani, oggi non è più così, anche se la maggiore concentrazione resta sulla costa Est". In crescita anche il numero degli iscritti ai master e ai dottorati, si è passati da 925 del '98 a 1100 oggi, ma siamo sotto la soglia dei 1200 iscritti sopra la quale un programma entra nella classifica federale e ha diritto ad avere finanziamenti e borse di studio.

Oggi non siamo più emigranti, Renzo Piano sta per inaugurare il grattacielo progettato come sede del New York Times, Bulgari lancia la sua sfida a Tiffany con un negozio grande uguale che occupa l'angolo opposto della Quinta strada, un italoamericano come Rudolph Giuliani corre per la presidenza e il vino italiano è al primo posto tra quelli importati, davanti ad Australia e Francia. Daniel Berger adesso lavora a Roma, al ministero dei Beni Culturali, è consulente per il recupero delle opere d'arte trafugate all'estero. Se è in Italia il merito è di quel professore che faceva l'appello cinquant'anni fa: "Si chiamava Domenico Vittorini, al pomeriggio insegnava ai cantanti d'opera la pronuncia e la fonetica, creò in me la passione per la lingua e per farmi migliorare la grammatica ogni giorno nelle vacanze estive mi spediva una lettera con un compito da rimandargli il giorno dopo. Allora ero solo, oggi finalmente l'italiano in America è la lingua della cultura".
MARIO CALABRESI
(23 aprile 2007)

via: www.repubblica.it
posted by qualcuna, 17:14 | link | 1 comments |


La "Casa Erasmus" dell’Università alla notte bianca cagliaritana

Sabato 28 aprile Cagliari celebra la "notte bianca": monumenti e negozi aperti, spettacoli e musica per riscoprire la città. Una grande manifestazione, contrassegnata dallo slogan "Questa è Cagliari! Tutta in una Notte", che è stata voluta da Comune, Provincia e finanziata dallo sponsor Birra Peroni. Cagliari conta decine di migliaia di studenti universitari e alla Notte Bianca l’Ateneo sarà presente con la "Casa Erasmus" sulla terrazza del Bastione Saint Remy dalle ore 21 . Lo stand, offerto dallo sponsor, è stato organizzato dalla Direzione per le relazioni internazionali in collaborazione con la Direzione per l’Orientamento.

approfondimenti su www.unica.it

Etichette: ,

posted by qualcuna, 16:46 | link | 1 comments |


Con Eures dalla Spagna alle crociere

I nostri più assidui lettori avranno certamente notato che, di tempo in tempo, abbiamo pubblicato avvisi di iniziative promosse da vari Servizi EURES italiani. Avranno anche notato che negli ultimi tempi questi avvisi si sono fatti più frequenti e più vari.
Ci sono state segnalazioni di offerte di posti di lavoro, di workshop informativi su mercati stranieri del lavoro, di selezioni di personale operate da grandi aziende.
Nell'archivio di questa newsletter sono ancora online tre newsletter che trattano questo tema: 463, 466 e 469, linkate in www.eurocultura.it/newsletter.php > Archivio.
I Servizi EURES possono essere utili in molti altri modi a chi cerca lavoro all'estero; se ne trova un'ampia presentazione sul numero di maggio p.v. della nostra rivista LAVORONOTIZIE (cliccare per sapere come riceverla).
Oggi pubblichiamo alcuni avvisi di selezioni di personale e di offerte di lavoro.

In collaborazione con i Servizi EURES delle Province di Milano e di Torino, il Parco Tematico e Acquatico Caribe di PortAventura (www.portaventura.es), situato a Tarragona sulla Costa Dorada spagnola, distante un'ora da Barcellona, sta cercando circa 150 giovani che desiderano un'interessante occupazione nel settore turistico alberghiero.
I posti da ricoprire sono relativi ai seguenti profili:
  • 100 Personale Polivalente per il Parco/Hotels
  • 10 RECEPTIONIST
  • 5 ASSISTENTI ALLA CLIENTELA
  • 10 CAMERIERI DI SALA
  • 10 CUOCHE/I
  • 10 GUEST SERVICE, CUSTOMER SERVICE STAFF


PortAventura offre:

  • contratti a tempo determinato (dai 6 ai 9 mesi) o contratti stagionali (durata inferiore ai 6 mesi),
  • orario di lavoro full time,
  • turni a rotazione e due giorni di riposo a settimana,
  • formazione iniziale a carico dell'azienda,
  • alloggio a carico del lavoratore, costo € 184,00 a persona al mese (incluso acqua, gas, luce, spese condominiali in appartamenti condivisi), oppure la possibilità di vivere con famiglie spagnole a seconda della disponibilità delle stesse,
  • vitto: menù a partire da € 2,10,
  • abbonamento mensile per gli autobus locali al costo di circa € 37,00,
  • spese di viaggio a carico del lavoratore,
  • retribuzione secondo profilo.


Anche i requisiti richiesti sono diversi secondo i profili. Tra quelli comuni segnaliamo la cittadinanza comunitaria e la conoscenza della lingua spagnola. Gli altri riguardano i titoli di studio, l'esperienza e la conoscenza di altre lingue.
Per i dettagli dell'offerta, delle condizioni e della candidatura si possono visitare i siti http://sintesi.provincia.milano.it/portalemilano > Cittadini/Eures > EURES - le offerte oppure www.provincia.torino.it/sito_lavoro/Eures_lavoro > Bacheca lavoro > CONSULTA LA BACHECA (parola chiave: PORTAVENTU).

Chi desidera partecipare alla selezione che si terrà a Milano presso la Provincia in viale Jenner n. 24 nei giorni 8 e 9 maggio 2007, deve inviare la candidatura entro il 1° maggio a recursos.humans@portaventura.es e per cc: eures@provincia.milano.it. Per informazioni telefonare a EURES Milano 02 77 40 64 16.

Per partecipare invece alla selezione che si terrà a Torino in data e luogo che saranno comunicati ai diretti interessati, occorre inviare la candidatura entro il 4 maggio 2007 a eures@provincia.torino.it.
:: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: ::

Hotel OPS International Ltd, agenzia di reclutamento internazionale (www.hotelopsinternational.com), seleziona il personale di seguito descritto, da impiegare su navi da crociera per varie linee: Bermuda, Alaska, Messico, Caraibi, Mediterraneo, Sud America:
- 1 Maitre d'Hotel per nave da crociera di lusso con eccellente conoscenza della lingua inglese (codice da citare: Eures - Maitre d'Hotel x Luxery Cruise Line);
- 2 Manager di Magazzino per compagnia di crociere italiana con esperienza pluriennale (codice da citare: Eures - Inventory Manager x Cruise line);
- 10 Sous Chef, con eccellente conoscenza della lingua inglese (codice da citare: Eures - Sous Chef x Cruise Line);
- 1 Operatore di Front Desk / Receptionist con eccellente conoscenza di tre lingue in particolare tedesco (codice da citare: Eures - Front Desk Operator x Cruise line);
- 1 Guest Relation Manager / Front Desk Manager con eccellente conoscenza di tre lingue in particolare tedesco (codice da citare: Eures - Front Desk Manager x Cruise line).

Per candidarsi inviare al più presto lettera di presentazione e CV (tutto in lingua inglese) e foto a beatricemoine@hotelopsinternational.com. Per informazioni si può telefonare a Beatrice Moine 0030 (0)69 49 97 31 44.
(Fonte: C. Sinisi, Regione Puglia)

~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Per lavori stagionali in questo e in altri settori e paesi vedere le guide specifiche di Eurocultura.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~

L'agenzia di selezione Approach People cerca 5 Tecnici Informatici con eccellente conoscenza della lingua inglese da impiegare presso la ditta Sykes di Limerick (Irlanda).
Offre contratto a tempo indeterminato full-time con salario minimo garantito di € 1.625 mensili netti.
Per candidarsi inviare al più presto lettera di presentazione e CV professionale (tutto in lingua inglese) a claire@approachpeople.com (codice da citare: Eures - ICT Technician).
Per informazioni telefonare a Claire Letouzey (agenzia Approach People) tel.: 00353 (0)12 12 30 30.
:: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: ::

La ditta McAfee inc. (www.mcafee.com) per la sede di Cork (Irlanda) cerca 7 Specialisti di Assistenza ai Clienti (settore informatico/software) con eccellente conoscenza delle lingue inglese e spagnola ed esperienza in un ruolo similare.
Offre contratto a tempo determinato full-time 35 ore/sett.li con salario annuale lordo di € 20.000.
Per candidarsi inviare al più presto lettera di presentazione e CV professionale (tutto in lingua inglese) a recruitment_emea@mcafee.com (codice da citare: Eures - Customer Service Specialist, rif. 354357).
Per informazioni rivolgersi a Veronique Morry veronique_morry@mcafee.com o tel.: 00353 (0)2 14 67 21 85.
:: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: ::

Un ristorante greco nella regione di Magnisia (Grecia) cerca:

  • 6 Waiters' assistants (codice da citare: Eures 4638931) con buona conoscenza di inglese, francese e tedesco e discreta di greco,
  • 4 Bartenders' assistants (codice da citare: Eures 4638932) con buona conoscenza di inglese, francese e tedesco e discreta di greco.

Offre
:
- € 33.98 lordi al giorno
- alloggio e un pasto al giorno

Per candidarsi inviare al più presto lettera e CV (tutto in lingua inglese) a O.A.E.D.-Antoniou Maria gr01ea12@oaed.gr .
Per informazioni tel.: 00302421030533

via: www.eurocultura.it

technorati tags:

Etichette: , ,

posted by urbanohumano, 09:41 | link | 1 comments |


Leonardo in Europa e CUIA in Argentina

19 aprile 2007

Così come lo abbiamo conosciuto finora, il benemerito Programma Leonardo si avvia al termine. Dall'inizio di quest'anno è entrata in vigore una nuova formulazione, che riguarda soprattutto gli enti promotori. Le caratteristiche dovrebbero rimanere abbastanza simili per gli utenti. Si tratta di vedere come si svilupperà l'applicazione.
Nei progetti attuativi del Programma Leonardo dovrebbero rimanere uguali:
- gli scopi fondamentali:
accrescere le competenze professionali, sviluppare adattabilità e flessibilità, preparare alla mobilità di area geografica e di ambito, conoscere culture diverse, potenziare la conoscenza di una lingua straniera, imparare a considerarsi cittadini europei, acquisire la certificazione "Europass - Mobilità";
- l'offerta:
una formazione linguistica, la ricerca dello stage, alcune settimane di tirocinio in azienda, l'alloggio presso famiglie ospitanti, un contributo per le spese di vitto e trasporti locali, l'assicurazione responsabilità civile e infortuni sul lavoro, il viaggio A/R, l'assistenza prima della partenza e durante il periodo all'estero e il tutoraggio sul posto di lavoro.
Segnaliamo ora alcuni degli ultimi progetti in scadenza, che seguono ancora la vecchia normativa (la nuova non potrà arrivare prima dell'autunno prossimo).
In calce trovate anche una iniziativa per l'Argentina, non collegata al Programma Leonardo.


Il Comune di Valenzano e l'Università degli Studi di Bari, in partenariato con Cooperazione Sud per l'Europa - Mileto (VV), mettono a disposizione n. 52 borse per tirocini formativi all'estero della durata di 16 settimane, destinate a neolaureati pugliesi o laureati presso l'Università degli Studi di Bari, inoccupati o giovani lavoratori. I tirocini saranno così distribuiti: n.10 in Polonia, n.10 nel Regno Unito, n.5 in Spagna, n.10 in Romania, n.10 a Malta, n.7 in Portogallo.

Requisiti: i candidati dovranno:
1. essere laureati da non più di 3 anni in discipline coerenti con gli obiettivi e le finalità del Progetto (con priorità discipline giuridiche, economiche, informatiche, gestionali, ecc.), giovani lavoratori da non più di 2 anni, o disoccupati/inoccupati purché laureati;
2. essere residenti in Puglia, o anche residenti in altre regioni, purché laureati presso l'Università degli Studi di Bari;
3. avere compiuto max 30 anni di età;
4. avere buona conoscenza della lingua del Paese nel quale si intende effettuare lo stage e/o veicolare spagnolo per i diretti in Portogallo e/o veicolare inglese per i diretti in Polonia o Romania.

Le candidature dovranno essere composte di:
1. Domanda su modello appositamente predisposto;
2. CV su modello appositamente predisposto;
3. Certificato di laurea con indicazione della votazione finale e degli esami sostenuti, o autocertificazione indicante le stesse informazioni;
4. Ogni altra documentazione ritenuta utile;
5. Copia fronte-retro di un documento di identità in corso di validità.

Scadenza: 20 aprile 2007.
Le domande potranno essere consegnate a mano o essere inviate per posta esclusivamente a mezzo Raccomandata A/R indirizzate al Comune di Valenzano - Ufficio Europa - Largo Marconi, 58 - 70010 Valenzano (Ba). In caso di spedizione NON farà fede il timbro dell'ufficio postale.

Il bando completo e i modelli predisposti sono sui siti www.uniba.it e www.cspeong.it .
Per informazioni rivolgersi al Comune di Valenzano tel.0804607206, ufficioeuropa@comune.valenzano.ba.it .
::.::.::.::.::.::.::.::.::.::.

::.::

L'Università di Catania promuove il progetto Progetto Fotus II del Programma Leonardo, che offre 15 posti di tirocinio da 17 settimane a laureandi di primo livello (Nuovo Ordinamento) e studenti di master.

Requisiti:
- iscrizione al terzo anno dei corsi di studio di primo livello (Nuovo Ordinamento) della Facoltà di Architettura, Economia, Lettere e Filosofia, Ingegneria dell'Università degli Studi di Catania;
- studenti Master afferenti alle stesse facoltà;
- un'età non superiore ai 32 anni;
- superamento almeno del 60% degli esami previsti con una media di almeno 26/30;
- conoscenza certificata della lingua inglese.

Scadenza: 22 febbraio 2007 (prorogata al 20 aprile 2007).
La domanda deve essere redatta esclusivamente su apposito modulo elettronico.

I candidati dovranno sostenere un test linguistico e un colloquio.
Il bando completo e il modulo predisposto sono sul sito http://unict.leonardomanager.it .
Per altre informazioni rivolgersi all'Ufficio Relazioni Internazionali tel. 095 7307247, e.mail: fotus@unict.it.
::.::.::.::.::.::.::.::.::.::.::.::

Il Comune di Soriano Calabro, il Comune diNicotera e Cooperazione Sud per l'Europa offrono, nell'ambito del Programma Leonardo, 41 borse per tirocini formativi di 12 settimane. I tirocini si svolgeranno nei settori culturale,turistico, sociale, amministrativo e dell'ICT con destinazione Spagna, Romania, Regno Unito (Londra), Portogallo.

Requisiti:
1. Essere diplomati e/o laureati e disoccupati/inoccupati, laureati che lavorano da non più di 3 anni ed avere un'età compresa tra i 20 e i 30 anni;
2. Avere buona conoscenza di almeno una delle seguenti lingue: inglese e spagnolo;
3. Essere residenti in Calabria, Puglia, Basilicata, Campania e Sicilia;

Le candidature dovranno essere composte di:
1. Domanda su modello appositamente predisposto;
2. CV su modello appositamente predisposto;
3. CV europeo in formato elettronico (*.doc, *.pdf) in lingua inglese, su supporto CD o floppy;
4. Ogni altra documentazione ritenuta utile;
5. Copia fronte-retro di un documento di identità in corso di validità.

Scadenza: 30 aprile 2007.
Le domande potranno essere consegnate a mano o inviate per posta esclusivamente a mezzo raccomandata a Cooperazione Sud per l'Europa - Corso Umberto I n° 120, 89852 Mileto (VV). NON farà fede il timbro postale.

Il bando completo e i modelli predisposti sono sul sito www.cspeong.it.
Per informazioni rivolgersi al Comune di staff@cspeong.it.
::.::.::.::.::.::.::.::.::.::.::.::

La Provincia di Ancona propone il progetto "T.E.L.M.A. IV" nell'ambito del Programma Leonardo, che prevede l'assegnazione di 140 borse per tirocini formativi all'estero con durata di 12 settimane.
Il progetto è rivolto a 78 diplomati o con diploma di qualifica professionale non iscritti all'Università, a 52 laureati (laurea specialistica, di primo livello o vecchio ordinamento) non iscritti ad ulteriori corsi di studio, e a 10 disabili.

I beneficiari vengono individuati con le seguenti priorità:
- residenti nella provincia di Ancona, inclusi i giovani che, pur non essendo residenti, abbiano frequentato gli Istituti Superiori della provincia di Ancona;
- residenti nella regione Marche;
- residenti nel territorio nazionale.
Saranno prese in particolare considerazione le domande presentate da immigrati o figli di immigrati di origine straniera, in regola con i documenti.

I paesi di destinazione sono i seguenti, salvo eventuali modifiche:
- Lingua inglese (70 borse): Regno Unito, Irlanda, Svezia, Romania, Polonia;
- Lingua francese (20 borse) Francia;
- Lingua Spagnola (40 borse): Spagna;
- Lingua tedesca (10 borse): Germania, Austria.

Requisiti:
a) età non superiore a 30 anni;
b) possesso del diploma di maturità tecnica, professionale, scientifica, classica, linguistica, psico-pedagogica o di qualifica professionale o di laurea (specialistica, di primo livello o vecchio ordinamento);
c) conseguire il diploma di scuola media superiore o di laurea entro la data prevista per la partenza;
d) non essere iscritto all'Università, né a qualsiasi altro corso di studi;
e) conoscenza di almeno una lingua straniera (tra inglese, francese, spagnolo, tedesco).
Il candidato potrà scegliere di partecipare alla selezione per massimo due lingue.

Scadenza: 11 maggio 2007.
La candidatura deve essere composta di:
- domanda secondo schema predisposto
- Curriculum Vitae (massimo due pagine)
- copia del documento di identità
ed inoltrata esclusivamente per raccomandata A/R all'indirizzo indicato nel bando.

Il bando completo e lo schema predisposto per la domanda sono sul sito www.istruzioneformazionelavoro.it > Formazione Professionale/Progetto Leonardo.
Per altre informazioni rivolgersi alla Provincia di Ancona, tel. 071/5894315 - 5894377.
::.::.::.::.::.::.::.::.::.::.::.::

Il CUIA (Consorzio Interuniversitario Italiano per l'Argentina) bandisce un concorso a n. 22 premi di studio, riservato a:
a) n. 11 studenti, dottorandi e specializzandi, iscritti alle Università italiane, che intendono svolgere un periodo di formazione o stage presso Università argentine convenzionate con Università del CUIA ;
b) n. 11 studenti, dottorandi e specializzandi provenienti da Università argentine convenzionate con le Università italiane del CUIA, che intendano svolgere un periodo di formazione o stage in Italia.

Scadenza: 30 aprile 2007, ore 13.00.

Il bando completo e le modalità di candidatura sono sul sito http://europa.uniroma3.it > Scadenze / CUIA / Bando studenti - scadenza 30/04/2007.


via: www.eurocultura.it

Etichette: , ,

posted by Planeterasmus, 09:25 | link | 1 comments |


Paesi "buoni" - Paesi "cattivi"

16 aprile 2007

All'inizio c'è la voglia di lavorare all'estero, ma non basta. La realizzazione dipende da molti fattori, tra i quali troviamo la qualifica da offrire, il livello linguistico, la durata, la capacità di adattarsi e resistere alle difficoltà di essere straniero ed altro.

Ma riuscire dipende in modo cruciale anche dalla scelta geografica. Se si sceglie un paese con un alto tasso di disoccupazione, le probabilità scendono. Se si sceglie un paese dove è richiesto un visto per motivi di lavoro, non solo i tempi si allungano, ma anche gli ostacoli da superare diventano altissimi.

In breve: per trovare un lavoro ci sono paesi "buoni", "meno buoni" e perfino "cattivi".

Buono è un paese dove si può entrare senza difficoltà e trovare lavoro velocemente perché il mercato del lavoro è caratterizzato da un basso tasso di disoccupazione. Fanno parte di questa categoria i paesi dell' Unione Europeacome l'Irlanda, il Regno Unito, la Danimarca, il Lussemburgo, l'Austria e i Paesi Bassi. Sono dentro questa categoria anche la Slovenia, la Repubblica Ceca e la Norvegia. Tutti paesi dove i cittadini comunitari hanno il diritto di cercare lavoro liberamente per tre mesi.
Comune a tutti è il fatto che la disoccupazione si aggira intorno al 5%, cioè: esiste un mercato del lavoro in cerca di personale proveniente dall'estero.

Meno buoni sono paesi come la Germania, la Francia e la Spagna. Anche qui, come nei buoni, basta una carta d'identità per entrare e cercare lavoro. Però hanno un tasso di disoccupazione del 10% ed oltre e perciò pongono grandissime difficoltà a chi viene da fuori per sistemarsi. Chi parte per questi paesi, deve avere due marce in più, al giorno d'oggi, perché si trova davanti alla concorrenza agguerrita di altre persone in cerca d'impiego.

~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~

La DisneyWorld aiuta 120 italiani ad ottenere il visto per lavorare un anno in Florida presso il Centro Commerciale Epcot - padiglione italiano del Parco Walt Disney World. Chiede padronanza dell'inglese colloquiale ed età di 18-30 anni. Offre contratto di 12 mesi full-time, 30/40 ore settimanali, salario lordo di US$ 7 all'ora e aiuto per vitto e alloggio.
Le selezioni si svolgeranno a Milano con il supporto del Servizio Eures della Provincia. Per candidarsi inviare lettera di presentazione e C.V. = TUTTO IN LINGUA INGLESE, pena l'esclusione = + foto con oggetto: "Eures / Epcot Center - Disneyworld Florida" a wdw@internationalservices.fr e a eures@provincia.milano.it entro il 15 aprile 2007. Per informazioni scrivere a eures@provincia.milano.it .
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~

Cattivo invece può essere considerato un paese perché ha posto talmente in alto la sbarra del salto, che è meglio accantonare il sogno di un lavoro laggiù. Questo, per esempio, vale per gli Stati Uniti, che ogni anno fanno entrare solo 200.000 persone circa da tutto il mondo. Tutte altamente qualificate e con lunga esperienza professionale. Vale anche per l'Australia, che richiede un alto livello linguistico, una professione mancante sul mercato, l'età "produttiva" e tante altre cose che poche persone possono dimostrare tutte insieme.
In questo caso la disoccupazione non c'entra con la probabilità di realizzazione. Pochi disoccupati e molte offerte di lavoro si scontrano con le rigide regole d'entrata e permettono solo a pochi "eletti" di realizzarsi lontano da casa.

Ma attenzione: come detto all'inizio, ci sono vari altri fattori che determinano la qualifica di "buono" o "cattivo". Per esempio: se sono ingegnere meccanico o pizzaiolo, la Germania diventa buona. Se sono esperto di computer con esperienza e lingua, tutto il mondo è aperto. Se sono infermiera specializzata gli ospedali di Regno Unito, Germania, Stati Uniti, Australia, Arabia Saudita mi aspettano. Se ho meno di 30 anni, l'Australia e la Nuova Zelanda mi danno abbastanza facilmente un Working Holiday Visa con il quale posso girare e lavorare per un anno intero.

via: www.eurocultura.it

Etichette: , ,

posted by Planeterasmus, 09:16 | link | 2 comments |


Vento d'Europa

13 aprile 2007


Riprendiamo dal sito del Bollettino d'Ateneo la presentazione, a cura del prorettore Antonio Pioletti, della prima Notte Bianca dell'Università di Catania

La "Notte bianca: l'Università per l'Europa", che si terrà sabato 21 aprile nell'ex Monastero dei Benedettini, è un evento soprattutto studentesco e giovanile, che non si nasconderà dietro a fumosa retorica e che non si ammanterà di seriosa ufficialità. Anche perché il "vento d'Europa" - prendendo in prestito la suggestiva intestazione della melodia che il pianista e compositore Giovanni Allevi ha fatto ascoltare pochi giorni fa nell'incontro con gli studenti catanesi - parte proprio da qui: dall'interno delle università.

Infatti, è un'Europa in viaggio, trascinata nella giusta direzione del confronto e dello scambio tra una miriade di piccole identità nazionali e regionali, e la cui risorsa principale è un tesoro fatto di storia e di cultura, ciò che caratterizza l'esperienza degli studenti Erasmus.

Oggi l'Università di Catania celebra soprattutto questo: i nuovi viaggi della barca europea dei giovani, una brezza allegra che ti riconduce al punto di partenza o ti spinge verso mete nuove e sconosciute. Con l'idea che tutte queste lingue, cucine, abitudini, architetture diverse forse ci dividono ma, allo stesso tempo, possono costituire il lievito di un nuovo dinamismo e di uno slancio comune.

Una volta tanto questo vento soffia da Sud Est. Raccogliendo la proposta della Conferenza dei rettori e l'esempio di quanto realizzato il 24 marzo dalle sei università romane, il Syculorum Gymnasium prova a rilanciare. Se l'iniziativa dell'Erasmus ha avuto successo, se essa costituisce l'esempio più importante dell'Europa che vorremmo, di un'unione costruita non soltanto nelle cancellerie ma dal basso, perché limitarsi a celebrare soltanto il cinquantesimo del Trattato di Roma e il ventennale del Progetto Erasmus? Perché non immaginare una festa dei giovani europei? Una notte bianca, contemporaneamente, in tutte le città europee sedi d'università?

La proposta è nata spontaneamente all'interno di un forum studentesco. L'Università di Catania, il 21 aprile, la farà propria con una lettera aperta ai rettori delle università europee. Scriveremo questa lettera perché siamo convinti che quello che si cerca di costruire a Bruxelles è importante ma non basta. Del resto non è stata soltanto Bruxelles ad aver inventato l'identità europea. Fu all'interno delle università, e negli scambi della comunità letteraria, scientifica, filosofica, che tale idea è maturata.

Ripartiamo dunque dai ventenni del celebre film "L'appartamento spagnolo", dalle esperienze e dall'entusiasmo dei giovani che stanno vivendo l'Europa nelle loro esperienze quotidiane di vita e di studio. Tra le tante Europa a "velocità differenziata" di cui si parla, l'Europa degli Studenti è quella che meglio d'ogni altra ha saputo tenere il passo. Forse sta qui la chiave per non essere lacerati dalle nostre distanze e dalle nostre differenze.

Antonio Pioletti

Fonte: www.step1magazine.it

Etichette: ,

posted by qualcuna, 13:57 | link | 0 comments |


La fantasia in viaggio

11 aprile 2007

Si apre il concorso letterario per scrittori esordienti
Parole e immagini per raccontare un viaggio, reale o fantastico. Il comune di Milano, l’associazione «La camera chiara» e la rivista «Il segnale» propongono un concorso letterario per scrittori esordienti, «Luoghi e viaggi nel cammino della mia vita». I temi sono tre: un viaggio senza muoversi, un luogo della memoria; il viaggio di un bambino; un viaggio raccontato. Si può parlare del viaggio in vari modi, usando prosa, poesia, fotografie o cortometraggi. Le opere, sottoposte a una giuria di critici e scrittori, verranno pubblicate in un antologia diffusa nelle biblioteche milanesi, protagonista di dibattiti e pubbliche letture.
Il termine per presentare il materiale è il 31 dicembre 2007.
Per informazioni sulle modalità di partecipazione: lacamerachiara@fastwebnet.it ; 02.6457257

Andrea Gianni - 11/04/2007

fonte: www.campus.it

Etichette: , ,

posted by qualcuna, 14:29 | link | 0 comments |


A maggio parte l’European Literary Marathon

10 aprile 2007

Una staffetta e decine di corridori. Questa volta però non il passaggio non sarà quello del testimone ma di libri! Scambiarsi libri per unire sport e cultura. L’evento che incornicia questo strambo binomio è la prima European Literary Marathon. La partenza è da Verona il prossimo 9 maggio in occasione della Giornata dell’Europa, coinvolgerà in contemporanea Italia, Grecia, Regno Unito, Spagna, Finlandia, Bulgaria, Romania e Polonia.
La Maratona, completamente gratuita, prevede la realizzazione di una lettura pubblica integrale e non-stop delle opere di un famoso autore, scelto da ogni singolo paese per il suo significato all'interno del patrimonio letterario europeo. A partire dalle ore 11.00 e fino alle 23.00.
Ideata da Fondazione Aida grazie al sostegno del programma comunitario Cultura 2000 dell’Unione Europea e della collaborazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Istituto per il Libro.
L’evento avrà luogo in contemporanea a Cartagena per la Spagna, a Bucarest per la Romania, ad Atene per la Grecia e a Sliven per la Bulgaria. Con l’aggiunta di analoghe maratone collegate a Cracovia (Polonia), Järvenpää (Finlandia) e York (Gran Bretagna). Inoltre, la Regione Sardegna realizzerà l’evento per i detenuti della casa di Reclusione di Isili (provincia di Cagliari).
Fondazione AIDA tel. 0458001471 / 045595284 - stampa@f-aida.it
www.fondazioneaida.it
Emanuela Borzacchiello - 05/04/2007

via: www.campus.it

Etichette: , ,

posted by qualcuna, 21:17 | link | 0 comments |


A Benevento il 1° Erasmus Welcome Day l'11 aprile

Per dare il benvenuto agli studenti del Progetto Erasmus che frequentano l’Università degli Studi del Sannio è stato organizzato il 1° Erasmus Welcome Day mercoledì 11 aprile, a Benevento, da Esn (Erasmus Student Network) Maleventum. Si tratta di un’associazione senza fini di lucro, nata nel 2002, per iniziativa di alcuni studenti che hanno fatto l’esperienza Erasmus e che si pone come anello di congiunzione tra i discenti e le istituzioni locali.
La giornata prevede alle ore 16.30, presso la Sala Lauree del Rettorato, un incontro “informale” con i rappresentanti accademici. Il rettore Filippo Bencardino (nella foto) saluterà gli "Erasmus", col direttore amministrativo dell’Ateneo, Maria Vincenza Rivellini, il docente delegato in materia di relazioni Internazionali ed Erasmus, Pasquale Daponte, e Sara Furno dell’Ufficio Ricerca Nazionale, Europea ed Internazionale.
Sono circa quaranta gli studenti stranieri ospiti dell'Università del Sannio, provenienti da diverse nazioni europee come Estonia, Polonia, Lituania, Ungheria, Romania, Spagna, Portogallo, Germania, Galles e anche da Paesi terzi come Iraq, India e Turchia.
Il 1° Erasmus Welcome Day sarà anche occasione per tracciare un bilancio delle attività svolte e dei servizi offerti agli studenti ed avrà una valenza informativa per quei ragazzi interessati al programma Erasmus e all’europeizzazione del Sannio.

fonte: www.ilquaderno.it

Etichette:

posted by qualcuna, 20:48 | link | 0 comments |


Big city life: Tre minuti per filmare la vita di Milano

07 aprile 2007

Tre minuti possono bastare per raccontare Milano. Kijiji e il comune di Milano organizzano un concorso per filmaker, per parlare della metropoli lombarda con il linguaggio del video. La vita della città, con i suoi problemi e le sue stranezze rappresentate da diversi punti di vista, verrà trasmessa su Telelombardia: i premi per i talenti della cinepresa arrivano fino a 5.000 Euro. Per partecipare bisogna spedire entro il 2 maggio un video di tre minuti all’Associazione culturale Eidos, via Cadamosto 6, 20129 Milano e, in seguito, caricarlo su youtube o un qualsiasi sito di video-sharing inviando il link a roberto@kijiji.it .Su www.kijiji.it, alla sezione milanese del sito, si possono trovare tutte le informazioni sul concorso, oltre ai video che i primi filmaker hanno inviato in cerca di tre minuti di celebrità.
Andrea Gianni - 04/04/2007

via: www.campus.it

Etichette: ,

posted by qualcuna, 19:54 | link | 0 comments |


Opportunità per studiare all'estero

04 aprile 2007

The Italian Fullbright Commission offre alcune opportunità a cittadini italiani laureati:
La Commissione per gli Scambi Culturali fra l'Italia e gli Stati Uniti (The U.S. ItalyFulbright Commission) bandisce annualmente il concorso per l'assegnazione delle borse di studio Fulbright riservate ai cittadini italiani già laureati (laurea specialistica) che intendano iscriversi in qualità di graduate student ai programmi di Master o Ph.D. offerti dalle università americane:
Le borse di studio Fulbright di 25.000 dollari sono offerte per la frequenza di programmi di specializzazione in tutte le discipline ad eccezione dei programmi di Organizzazione Aziendale (Business Administration) e dei programmi di specializzazione clinica (internships o residencies) nell'ambito della Medicina e Chirurgia, della Odontoiatria e della Medicina Veterinaria.

Scadenza: 7 Maggio 2007.
Per informazioni e per compilare la domanda di partecipazione occorre visitare il sito www.fulbright.it .
Si può anche scrivere a fulbright@fulbright.it .


In collaborazione con due associazioni onlus, la commissione Fulbright amministra anche un programma di borse a favore di cittadini italiani sordi, iscritti all'università oppure già laureati, per la frequenza di corsi di specializzazione in diversi settori presso la Gallaudet University, Washington, D.C., l'unica università al mondo per sordi. Le borse consistono nell'esonero dal pagamento delle tasse universitarie (tuition waiver).

Scadenza: 15 aprile 2007.
Tutte le informazioni e i moduli di candidatura sono sul sito www.fulbright.it > Progetti Speciali.
:: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: ::

Il Fondo per Studenti Italiani è un ente senza scopo di lucro, che offre assistenza finanziaria (fino ad un massimo di Euro 15.000,00) sotto forma di prestito d'onore ai laureati italiani, in possesso di determinati requisiti, che desiderino iniziare o proseguire studi per il conseguimento di un Master o di un Ph.D. presso università negli Stati Uniti.
Tutti i settori di studio saranno presi in considerazione con priorità per Business Administration, Business Law e per specializzazioni in materie tecnico-scientifiche ed in tecnologie industriali avanzate.

Requisiti:
- cittadinanza e residenza italiana;
- diploma di laurea italiano, vecchio o nuovo ordinamento;
- età massima 35 anni alla scadenza della domanda;
- ottimo curriculum accademico e/o professionale;
- ottima conoscenza della lingua inglese comprovata dal TOEFL;
- piano di studi o di ricerca per il corso prescelto;
- ammissione all'università statunitense o situazione delle domande in corso (se la procedura di ammissione è ancora in corso, inviare informazioni documentate).

Scadenza: 10 maggio 2007.
Per informazioni e per compilare la domanda di partecipazione visitare il sito www.fondostudentiitaliani.it .
Si può anche scrivere a fostudit@tin.it .
:: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: ::

Il Museum of Modern Art di New York offre internship da 12 mesi a 2 settimane (validi anche per i crediti universitari) a studenti universitari in discipline artistiche.
Richiede CV, lettera di motivazione e due reference accademiche.

Scadenza: 18 maggio 2007.
I Museo si interesserà anche per far ottenere il visto J-1 ai candidati selezionati.
Tutte le informazioni sono sul sito www.moma.org > Education > Intenship.
:: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: ::

L'Alto Commissariato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite (OHCHR) promuove un programma di tirocini nell'intento di diffondere la conoscenza dei temi legati ai diritti umani ed al fine di fornire una visione d'insieme della propria attività.
I candidati devono essere laureati; saranno preferiti gli specializzati sui temi riguardanti i diritti umani.
I tirocini durano almeno tre mesi, con possibilità di proroga di altri tre. Il reclutamento viene fatto due volte tutti gli anni con scadenza 30 aprile per i tirocini che cominciano in maggio-giugno e 31 ottobre per i tirocini che cominciano in novembre-dicembre.

Tutte le informazioni sono su www.ohchr.org > Vacancies > Internship Programme.
:: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: ::

Il Parlamento Europeo promuove programmi per diversi tipi di stage.
Il 15 maggio 2007 scadono i termini per candidarsi ai posti per tirocini di cinque mesi con inizio a settembre 2007. Si tratta di stage remunerati e non possono essere prolungati.
Tutte le informazioni sono nella pagina Web www.europarl.eu.int > Tirocini > Tirocini: opzione generale od . . .
:: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: :: ::
via: www.eurocultura.it

Etichette: , ,

posted by Planeterasmus, 13:02 | link | 0 comments |